Home

FALLIMENTO BANCA POPOLARE DI VICENZA

DECISIONI FINALI

a seguito della riunione con i truffati del 17 luglio scorso,  sono state decise le azioni da intraprendere ovvero l'avvio dell'insinuazione al passivo della Banca . Fermo restando le 450 denunce querele depositate alla Procura della Repubblica per aggiotaggio e truffa, di cui si attende l'emissione dei relativi provvedimenti,  civilmente la via dell'insinuazione per ora rimane l'unica via all'investitore frodato. Purtroppo sono anche stati affrontati i rischi che l'insinuazione al passivo riserva, non essendo l'investimento un credito da poter vantare con conseguente rischio di rigetto dell'istanza da parte del liquidatore. (le azioni non sono un credito fallimentare) Il successivo passo nel caso,  potrebbe essere quella di avviare una vera e propria causa civile al Tribunale per farsi riconoscere il diritto al risarcimento del danno ottenendo un rifusione dall'attivo che in sede di liquidazione potrebbe emergere. Un percorso arduo ma che non trova altra soluzione.

Sono anche in valutazione l'incostituzionalità del decreto n.99/17 che ha determinato il fallimento.

lE RICHIESTE DI ADESIONE SONO ACCETTATE DALLA SEGRETERIA FINO A LUNEDì 17 LUGLIO.

Un ringraziamento va alla Regione Veneto al Presidente Zaia e all'Assessore al sociale Emanuela LANZARIN che hanno fornito un apporto concreto ai risparmiatori con reddito sotto i 28.000 euro e i possessori di sola prima abitazione fornendo un contributo per le spese legali.

Le scadenze per l'adesione al Tribunale fallimentare scadono il 24 agosto .

 

convocazione truffati banca bpvi 7 luglio 17

CONVOCAZIONE RIUNIONE BANCA POPOLARE DI VICENZA

A seguito dell’emissione del nuovo DECRETO N. 99/17 che ha determinato di fatto la liquidazione della BANCA POPOLARE DI VICENZA e della Veneto Banca tutte le azioni ai sensi dell’art. 83 del testo unico bancario sono sospese.

Fortunatamente la ns. politica di attesa ha fatto risparmiare inutili spese legali  ai ns. tutelati che oggi si sarebbero rivelate inutili con un eventuale contenzioso civile. Le 611 denunce penali presentate con atto di intervento sono quindi risultate le uniche che forse garantiranno una qualche rivalsa nei confronti dell’Istituto. Vedremo !!

A tal proposito si convoca riunione straordinaria di tutti gli iscritti all’UNC  per le decisioni da intraprendere appuntamento a Rossano veneto presso il PALABRUNELLO in viale dello sport  per il 7 luglio prossimo alle ore 20.30.

Sarà presente lo staff legale e spiegheremo quali strade consigliamo di intraprendere.

Siete tutti invitati

CONVEGNO INSIDIE ON-LINE

CONVEGNO CON LA CITTADINANZA PER PARLARE DI INSIDIE ON-LINE BOLLETTE E CONTRATTI CAPESTRO

Il prossimo 5 Giugno alle ore 17.00 presso il centro diurno anziani di San Giuseppe di Cassola si terrà un incontro con la cittadinanza . L’incontro organizzato dal Ministero dello Sviluppo economico è uno dei molteplici in programma in tutte l regioni per informare i consumatori sulle varie insidie sul commercio on-line e le novità in materia di energia mercato libero. All’incontro sarà presente come relatore il Segretario nazionale dell’UNC Dr. Dino Cimaglia.

Vi aspettiamo per rispondere alle Vs. domande.

Pagina 1 di 8